Terme Libere Bagni di San Filippo

Le Terme


e' un piccolo paese nel sud della Toscana tra la Val d'Orcia e il Monte Amiata conosciuto fin dall'antichità per le calde acque termali che qui hanno creato un paesaggio magico di bianche formazioni calcaree, cascatelle e piccole vasche calde dove fare il bagno nel mezzo del verde bosco rigoglioso.

La particolare collocazione geografica e la scarsa popolazione hanno fatto si che luogo mantenesse un aspetto naturale e selvaggio.

L'acqua delle Terme di San Filippo è di tipo solfureo-solfato-bicarbonato ipertermale. Le acque fuoriesscono dalla sorgente alla temperatura di 52°C. Il boro contenuto nell'acqua si deposita ovunque dando il caratteristico aspetto bianco alle vasche naturali di travertino che raccolgono l'acqua e trasformando in eterei fantasmi le persone che si bagnano in queste pozze.

Le acque e le sostanze contenute in esse sembrano particolarmente indicate per balneoterapia, fango-balneoterapia, inalazioni, cura delle malattie osteo-neuro-articolari, malattie dell’orecchio, naso e gola, nelle malattie dell’apparato respiratorio e nelle malattie dermatologiche 

La Balena Bianca


La Cascata così chiamata per la somiglianza con la bocca di una balena, è la formazione calcarea più suggestiva del Fosso Bianco. Qui scorrono le acque più calde non usate dallo stabilimento termale che sgorgano a 48º dalla sorgente poco distante, garantendo una temperatura talmente alta da permettere di fare il bagno anche fuori stagione.

La quantità e il percorso dell'acqua che scende dalla cascata viene cambiato abbastanza frequentemente, trasformando in poco tempo lo scenario con nuove forme e colori; infatti soprattutto nel periodo invernale le acque termali si mischiano a quelle piovane ricche di materiale organico o minerale che depositandosi insieme ai calcari crea sfumature di colore sul verde o marrone rossiccio.

Spesso si possono trovare piccole vasche realizzate dagli abitanti del luogo o dai turisti direttamente sotto la pare verticale della cascata per raccogliere le acque più calde prima che si mescolino a quelle del Fosso Bianco. Queste vasche si formano semplicemente lasciando fluire l'acqua attraverso muretti a secco composti di qualche pietra, rametti e foglie; ben presto i tartari depositati cementificano la struttura rendendola impermeabile. Sul fondo di queste si depositano i preziosi fanghi termali usati per il trattamento della pelle del viso e del corpo.

La piscina all'aperto


La piscina che è stata la prima piscina termale della provincia di Siena, ha mantenuto, negli anni, tutto il suo fascino. Situata in posizione appartata, nel bel mezzo del suggestivo scenario rappresentato dai bianchi depositi calcarei e dal verde della macchia del Fosso Bianco, è raggiungibile dall'hotel tramite un sentiero che attraversa una serie di ruscelli termali fumanti. L'ampia vasca ad altezza degradante è completata da una cascata di calda acqua termale, sotto la quale si può godere un rigenerante e benefico idromassaggio naturale. Le acque opalescenti e i vapori, che dalla vasca si alzano nelle stagioni più fredde, rendono quest'ambiente un luogo di magica bellezza. La piscina termale è aperta anche agli ospiti esterni ed è dotata di parcheggio, spazi solarium attrezzati e servizio bar. Aperta tutti i giorni da Marzo a Ottobre con orario continuato 8.30-19. Il martedì 8.30-16.30. 



Dal B&B Locanda Sant'Antimo alle Terme San Filippo


Questo non è il sito ufficiale delle Terme di San Filippo